Prima parte: La Sinistra per l’Europa del Futuro

 

confronto sulle prospettive politiche della Sinistra e sul futuro dell’Europa

 

L’Europa é oggi la dimensione politica dove emergono in maniera più evidente e lacerante tutte le contraddizioni di un processo di integrazione ormai al collasso. La grande coalizione che la governa si pone in continuità con le politiche che ne hanno fin qui determinato il declino sul piano economico, sociale e culturale: un rigoroso rispetto dei dogmi del liberismo più sfrenato combinato ad una irrazionale politica di austerità, il venir meno di ogni forma di solidarietà e la progressiva erosione dei diritti, pericolosi rigurgiti nazionalisti che mettono in discussione per la prima volta i principi fondativi della stessa Unione, basti penare all’innalzamento del muro di Orban o la messa in discussione di Shengen.

 

Assistiamo oggi allo scandirsi di un’agenda politica concentrata sulla gestione del quotidiano che dimostra l’incapacità delle proprie classi dirigenti di avere un respiro politico profondo con cui gestire fenomeni epocali che cambieranno per sempre il volto del nostro continente.

 

Di fronte a questo scenario la sinistra ha il dovere di offrire una proposta politica per l’Europa capace di metterla in discussione e cambiarla radicalmente. Senza un salto in avanti che guardi all’Europa di domani, il rischio è quello di un ritorno indietro, verso nazionalismi inadeguati e dalle parole d’ordine marcatamente conservatrici e populiste, quando non xenofobe e reazionarie.

 

Un confronto aperto tra le principali esperienze della sinistra in Europa per delineare un terreno comune di analisi e di iniziativa per costruire una proposta politica della Sinistra per l’Europa del futuro.

 

Facilitatore: Giorgio Marasà

 

relatori:  Heinz Bierbaum (Die Linke), Luiz Fazenda (Bloco de Esquierda), Ertugrul Kurku (HDP),  Sophie Rauszer (Parti de Gauche), Lefteris Stoukogergos (Syriza),Ernest Urtasun (Iniciativa per Catalunya Verds)  – da confermare- e esponente Podemos  – da confermare-

 

parteciperanno al dibattito: Sergio Cofferati, Curzio Maltese, Erasmo Palazzotto

 

 

 

 

Seconda parte (12.00-13.00): Talk Real Conduce: Lorenzo Marsili

 

Europa: la direzione da prendere

 

Pochi giorni dopo il lancio di DiEM da parte di Yanis Varoufakis e in contemporanea alla conferenza sul “Piano B” di Madrid, parliamo di quale ruolo immaginare in Europa per un nuovo partito di sinistra.
La retorica euro-critica di questi anni, che combinava una generica aspirazione agli “Stati Uniti d’Europa” con una forte richiesta di cambiamento dei Trattati, non regge più. Allo stesso tempo appare inutile e velleitario qualsiasi “piano B” nazionale. Le sirene del nazionalismo — che siano di destra o di sinistra — cantano una canzone di destituzione e ulteriore perdita di sovranità. Che fare?

 

Con Valentina Orazzini (FIOM-CGIL), Tommaso Fattori (Si – Toscana a Sinistra), Lorenzo Zamponi (ACT!), Tommaso Visone (Scuola Normale Superiore), Lorenzo Marsili (European Alternatives).

 

 

NB: Non è consentito l’accesso o l’uscita dalla sala una volta iniziate le riprese